XXV CONGRESSO NAZIONALE

FAQ | 108 Utenti Connessi
News
18 Dicembre 2019

La Società Italiana di Neonatologia, pur apprezzando le misure a sostegno dell’allattamento al seno previste dall’emendamento alla manovra di bilancio, recentemente approvato, esprime perplessità sul bonus di 400 euro per l’acquisto gratuito di sostituti del latte materno, che potrebbe, se non correttamente interpretato e non affiancato da altri interventi a sostegno dell’allattamento naturale, penalizzare quest’ultimo.

A questa misura la SIN avrebbe preferito, come già sostenuto in passato, un prolungamento del congedo di maternità fino a sei mesi, per garantire concretamente alle mamme lavoratrici di allattare i loro bambini per il periodo minimo consigliato e più in generale risorse finanziare a sostegno della genitorialità.
Quotidianosanita.it

play_arrow News

play_arrow News

Diventa Socioplay_arrow Area Soci

 
Non possiedi o non ricordi i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Archivioplay_arrow Il nostro Magazine

Numero corrente

Scenari sociali,
economici e assistenziali
alla luce della denatalità

La tavola rotonda
sulla responsabilità
professionale

Il neonato nel centro
di I livello
Allattamento al seno, sicurezza,
ittero, ipoglicemia e prevenzione
delle infezioni

Le migliori evidenze
dalla letteratura
Presentate le ultime novità
pubblicate sulle più autorevoli
riviste internazionali

Giornata Mondiale
della Prematurità 2019
sommario
Tante le iniziative promosse dalla
SIN e Vivere onlus in tutta Italia
Il Ministro della Salute si è impegnato
a destinare più risorse del SSN

News
18 Dicembre 2019

La Società Italiana di Neonatologia, pur apprezzando le misure a sostegno dell’allattamento al seno previste dall’emendamento alla manovra di bilancio, recentemente approvato, esprime perplessità sul bonus di 400 euro per l’acquisto gratuito di sostituti del latte materno, che potrebbe, se non correttamente interpretato e non affiancato da altri interventi a sostegno dell’allattamento naturale, penalizzare quest’ultimo.

A questa misura la SIN avrebbe preferito, come già sostenuto in passato, un prolungamento del congedo di maternità fino a sei mesi, per garantire concretamente alle mamme lavoratrici di allattare i loro bambini per il periodo minimo consigliato e più in generale risorse finanziare a sostegno della genitorialità.
Quotidianosanita.it

play_arrow News

play_arrow News

Diventa Socioplay_arrow Area Soci

 
Non possiedi o non ricordi i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Archivioplay_arrow Il nostro Magazine

Numero corrente

Scenari sociali,
economici e assistenziali
alla luce della denatalità

La tavola rotonda
sulla responsabilità
professionale

Il neonato nel centro
di I livello
Allattamento al seno, sicurezza,
ittero, ipoglicemia e prevenzione
delle infezioni

Le migliori evidenze
dalla letteratura
Presentate le ultime novità
pubblicate sulle più autorevoli
riviste internazionali

Giornata Mondiale
della Prematurità 2019
sommario
Tante le iniziative promosse dalla
SIN e Vivere onlus in tutta Italia
Il Ministro della Salute si è impegnato
a destinare più risorse del SSN