XXV CONGRESSO NAZIONALE

FAQ | 40 Utenti Connessi
News
27 Novembre 2019

Oltre 18mila nati in meno rispetto al 2017, quasi 140mila in meno nel confronto con il 2008. Dall’indagine Istat sulla natalità e fecondità della popolazione residente del 2018, si denota un netto e persistente calo delle nascite in Italia, che si ripercuote soprattutto per i primi figli, 79mila in meno rispetto al 2008.

Tra le principali cause, l’instabilità delle giovani generazioni, che trovano difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro con conseguenti problemi economici, oltre ad altri possibili fattori di natura culturale. L’effetto di questi fattori è stato amplificato dalle incerte prospettive economiche del Paese, che ha spinto sempre più giovani a ritardare le tappe della transizione verso la vita adulta.
Quotidianosanita.it

play_arrow News

play_arrow News

Diventa Socioplay_arrow Area Soci

 
Non possiedi o non ricordi i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Archivioplay_arrow Il nostro Magazine

Numero corrente

Scenari sociali,
economici e assistenziali
alla luce della denatalità

La tavola rotonda
sulla responsabilità
professionale

Il neonato nel centro
di I livello
Allattamento al seno, sicurezza,
ittero, ipoglicemia e prevenzione
delle infezioni

Le migliori evidenze
dalla letteratura
Presentate le ultime novità
pubblicate sulle più autorevoli
riviste internazionali

Giornata Mondiale
della Prematurità 2019
sommario
Tante le iniziative promosse dalla
SIN e Vivere onlus in tutta Italia
Il Ministro della Salute si è impegnato
a destinare più risorse del SSN

News
27 Novembre 2019

Oltre 18mila nati in meno rispetto al 2017, quasi 140mila in meno nel confronto con il 2008. Dall’indagine Istat sulla natalità e fecondità della popolazione residente del 2018, si denota un netto e persistente calo delle nascite in Italia, che si ripercuote soprattutto per i primi figli, 79mila in meno rispetto al 2008.

Tra le principali cause, l’instabilità delle giovani generazioni, che trovano difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro con conseguenti problemi economici, oltre ad altri possibili fattori di natura culturale. L’effetto di questi fattori è stato amplificato dalle incerte prospettive economiche del Paese, che ha spinto sempre più giovani a ritardare le tappe della transizione verso la vita adulta.
Quotidianosanita.it

play_arrow News

play_arrow News

Diventa Socioplay_arrow Area Soci

 
Non possiedi o non ricordi i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Archivioplay_arrow Il nostro Magazine

Numero corrente

Scenari sociali,
economici e assistenziali
alla luce della denatalità

La tavola rotonda
sulla responsabilità
professionale

Il neonato nel centro
di I livello
Allattamento al seno, sicurezza,
ittero, ipoglicemia e prevenzione
delle infezioni

Le migliori evidenze
dalla letteratura
Presentate le ultime novità
pubblicate sulle più autorevoli
riviste internazionali

Giornata Mondiale
della Prematurità 2019
sommario
Tante le iniziative promosse dalla
SIN e Vivere onlus in tutta Italia
Il Ministro della Salute si è impegnato
a destinare più risorse del SSN